I Virus: curiosità e cenni storici

La parola latina Virus significa ‘sostanza velenosa, capace di produrre malattià

È comunemente utilizzato per indicare un microrganismo patogeno, e già a partire dalla  prima metà del XX secolo ritroviamo questo sostantivo utilizzato per indicare quei particolari patogeni privi di citoplasma e di metabolismo proprio. Il citoplasma è comunemente inteso come tutti i componenti posti all’interno di una cellula tranne il nucleo.


 
Non avendo un metabolismo proprio  i virus sono costretti a parassitare una cellula o un batterio per potersi replicare, mettendo in moto il meccanismo che porta all’infezione dell’organismo ospite.

Nel 1935 il ricercatore W. Stanley svelò la semplicità chimica dei Virus dimostrando che sono costituiti fondamentalmente da proteine. In seguito si scoprì che, al contrario,

i Virus potevano contenere anche degli acidi nucleici (RNA  o DNA) , ma che ciò non poteva mai accadere contemporaneamente.
 
 
 


 

In medicina i Virus vengono classificati in base alla malattia che essi sono in grado di scatenare. Ecco quindi che si hanno il Virus dell’influenza, quello del Covid19 ecc. Ad oggi non tutti i Virus sono stati classificati ed esistono suddivisioni in sottospecie, tipi, ceppi ecc.